.
Annunci online

vulvia
La strada per l'inferno è lastricata di buone intenzioni.

DISCLAIMER!!
Questo BLOG
non rappresenta
una testata giornalistica
in quanto viene
aggiornato senza
alcuna periodicità.
Non può pertanto
considerarsi
un prodotto editoriale
ai sensi della legge

n. 62 del 07.03.2001
Il materiale contenuto
nel blog è pubblicato
senza fini di lucro
ed è reperito
esclusivamente 
da internet, per cui
se fosse presente
materiale tutelato
da copyright vogliate segnalarmelo:
annesposito@virgilio.it
,verrà rimosso e la legalità ristabilita.
La tenutaria del blog
dichiara di non essere
responsabile per

i commenti inseriti nei post.
Eventuali commenti dei lettori,
lesivi dell'immagine
o dell'onorabilità di persone terze,
non sono da attribuirsi all'autore,
nemmeno se il commento
viene espresso in forma

anonima o criptata.
Amen

 

Creative Commons License

 


http://www.wikio.it Paperblog

L'altro (mio) blog, QUI




 

 

CULTURA
7 marzo 2007
Auguri Gabo!


Gabo il 6 marzo ha compiuto 80 anni. So che molti
lo odiano per i "Cent'anni di solitudine", che
gli sono valsi il Nobel della letteratura nel 1982
e che in pochi hanno avuto il coraggio
di leggere per intero, ma se come afferma
Mallarmè il mondo esiste solo allo scopo di essere narrato
lui ha evidentemente perseguito con successo
questo nobile fine.
Sono trascorsi esattamente 60 anni dal suo primo racconto,
40 dalla pubblicazione di Cent'anni di solitudine
e 25 dal Premio Nobel per la letteratura
(volendo vi suggerirei di giocarli a lotto,
ma a patto che mi diate una percentuale
sulle vincite).
Gli abitanti di Aracataca, ormai divenuta
Macondo,
festeggiano in piazza
lo scrittore colombiano, ma lui dov'è?
In molti avevano sperato che lo scrittore
del realismo magico si sarebbe mostrato in pubblico
in occasione delle celebrazioni per il suo compleanno,
ma così non è stato.
Vi consiglio, se non lo avete ancora letto, 
"Memoria delle mie puttane tristi" da cui
è tratto il brano che segue. 

“Scoprii che l’ossessione che ogni cosa fosse al suo posto,
ogni faccenda a suo tempo, ogni parola nel suo stile,
non era il premio meritato di una mente in ordine, ma tutto il contrario,
un intero sistema di simulazione per nascondere il disordine della mia natura.
Scoprii di non essere disciplinato per virtù, ma per reazione alla mia negligenza;
di sembrare generoso per nascondere la mia meschinità,
di passare per prudente solo perché sono malpensante,
di essere arrendevole solo per non soccombere alle mie collere represse,
di essere puntuale solo perché non si sappia quanto poco mi importa del tempo altrui.”

G. Garcia Marquez





permalink | inviato da il 7/3/2007 alle 21:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia
  
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte